logo

Test di valutazione metabolica

Acquista LITHOTEST

Hai domande sui calcoli renali?

Lo specialista risponde

MENU

I principali fattori di rischio

La ricerca clinica ha verificato che si è maggiormente esposti al rischio di sviluppare calcoli renali, ed alle recidive e complicazioni, in presenza di alcune patologie e di alcuni fattori di rischio.

  • Ipercalciuria: eccesso di calcio nelle urine

  • Iperossaluria: eccesso di ossalati nelle urine

  • Ipocitraturia: carenza di citrati

  • Iperuricuria: eccesso di acido urico

  • Ipomagnesiuria: carenza di magnesio

  • pH urine acido: equilibrio acido base alterato

  • pH alcalino da ureasi

Patologie correlate

Esistono poi patologie che la ricerca clinica ha messo in stretta correlazione con l’insorgenza di calcoli renali. Si tratta di malattie che possono predisporre alla formazione di calcoli renali:

  • Ipertensione arteriosa
  • Obesità
  • Diabete
  • Sindrome metabolica
  • Osteoporosi
  • Patologia cardio-vascolare

La relazione tra la nefrolitiasi e queste patologie può configurarsi in tre modi:

RELAZIONE CAUSALE

La relazione è diretta. La patologia provoca la comparsa dei calcoli e ne rappresenta la causa principale. Questo capita ad esempio in caso di 

    1. Ipercalciuria ed osteoporosi conseguente
    2. Dieta ipocalcica e osteoporosi conseguente

RELAZIONE CASUALE

La relazione è indiretta ma comunque collegata. Questo può ricorrere nei casi particolarmente gravi e con un elevato impatto metabolico delle patologie cui si associa le nefrolitiasi.

ASSOCIAZIONE

Quando le stesse anomalie metaboliche provocano sia la patologia correlata sia la calcolosi.